Fototeca Cum
 
 
Titolo: CATTEDRALE SANTO SPIRITO
Autore: ANDREA SPEROTTI - Vedi tutte le sue foto
Data scatto: 14-11-2013 16:10:39
Data pubblicazione: 18-05-2023 10:26:25
Numero visite: 112
   
Descrizione:
La cattedrale dello Spirito Santo (in turco: Saint Esprit Kilisesi) è la cattedrale cattolica di Istanbul (il cui nome ufficiale è stato Costantinopoli fino al 1930, storicamente conosciuta anche come Bisanzio, capoluogo della provincia omonima; durante la sua storia fu la capitale: dell'Impero romano, dell'Impero bizantino e dell'Impero ottomano; Conosciuta anche con l'appellativo di "seconda Roma" o "Nuova Roma", è stata fino alla conquista ottomana nel 1453 una tra le più grandi città della cristianità), in Turchia, ed è sede del vicariato apostolico di Istanbul (Il vicariato apostolico di Istanbul (in latino: Vicariatus Apostolicus Istanbulensis) è una sede della Chiesa cattolica in Turchia immediatamente soggetta alla Santa Sede. Nel 2020 contava 17.000 battezzati. È retto dal vescovo S. E. Mons Massimiliano Palinuro (nato ad Ariano Irpino il 10 giugno 1974 (è un vescovo cattolico e missionario italiano: dal 1993 ha frequentato il seminario arcivescovile "Card. Alessio Ascalesi" di Napoli ed ha ottenuto la licenza in sacra scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico; nel 1998 è stato ordinato diacono dal vescovo Eduardo Davino, mentre il 24 aprile 1999 presbitero dal vescovo Gennaro Pascarella nella cattedrale di Ariano Irpino. Nel 2011 è stato inviato come missionario fidei donum in Turchia, dapprima nell'arcidiocesi di Smirne e, dal 2018, nel vicariato apostolico dell'Anatolia, dove ha ricoperto l'incarico di parroco a Trebisonda; nel 2019 su incarico del vescovo S. E. Mons. Rubén Tierrablanca González, presidente della conferenza episcopale turca, ha collaborato alla revisione dei vangeli e degli atti degli apostoli in lingua turca. Oltre all'italiano, parla il turco e l'inglese. Il 14 settembre 2021 papa Francesco lo ha nominato vicario apostolico di Istanbul e amministratore apostolico di Costantinopoli; è succeduto a Rubén Tierrablanca González, deceduto il 22 dicembre 2020. Il 7 dicembre seguente ha ricevuto l'ordinazione episcopale, nella cattedrale di Santa Maria Assunta ad Ariano Irpino, dal cardinale Leonardo Sandri, co-consacranti i vescovi Sergio Melillo e Paolo Bizzeti. Il 18 dicembre ha preso possesso del vicariato apostolico.) dal 14 settembre 2021 e precedentemente da S. E. Mons. Louis Pelâtre, dal 9 luglio 1992 al 16 aprile 2016, anno in cui si è ritirato da S. E.Mons. Rubén Tierrablanca González, O.F.M. dal 16 aprile 2016 al 22 dicembre 2020 quando è deceduto). Si trova nel quartiere Pangaltı, distretto di Şişli, tra Piazza Taksim (in lingua turca: Taksim Meydanı, si trova nella zona europea di Istanbul in Turchia, alla fine di İstiklal Caddesi. La piazza è il centro principale di interesse turistico e ricreativo dell'intero distretto, famoso per i suoi ristoranti, negozi ed alberghi. Essa è considerata il cuore pulsante della moderna Istanbul, con la sua stazione della Metropolitana di Istanbul. Piazza Taksim è anche sede del Monumento alla Repubblica (in turco: Cumhuriyet Anıtı) scolpito dallo scultore italiano Pietro Canonica e inaugurato nel 1928. Il monumento commemora l'istituzione della Repubblica Turca nel 1923, a seguito della Guerra d'indipendenza turca. Taksim, dalla lingua araba تَقْسِيم (taqsīm), significa "divisione" o "distribuzione". Piazza Taksim era in origine il punto in cui venivano raccolte le linee d'acqua principali del nord di Istanbul e da lì si diramavano in altre parti della città (da qui il nome). Questo uso dell'area venne istituito dal sultano Mahmud I. La piazza prende il nome dal serbatoio in pietra, che si trova in questa zona. Inoltre, la parola "Taqsim" può fare riferimento a una speciale forma di improvvisazione musicale in musica turca classica. Un altro edificio importante che sorgeva sulla piazza, nel XIX secolo, era la caserma di Taksim successivamente divenuta lo Stadio di Taksim demolito poi nel 1940, durante la costruzione del parco di Taksim. Nel 2013 è il principale luogo di ritrovo per i manifestanti contro il premier turco Erdoğan e la sua scelta di distruggere il vicino Taksim Gezi Parkı per costruire un centro commerciale. Taksim è un hub di trasporto principale e una destinazione popolare per i turisti e la popolazione nativa di Istanbul. İstiklal Caddesi (Viale Indipendenza) è una lunga strada pedonale che termina in questa piazza. Sulla piazza si svolgono anche i maggiori eventi pubblici come parate, feste di capo d'anno e altre manifestazioni popolari. In essa è ubicato anche il Centro culturale Atatürk (Atatürk Kültür Merkezi), un edificio multifunzione utilizzato anche come teatro d'opera. Nel 2020 sarà terminata la costruzione di una grande moschea che si affaccerà sul lato meridionale della piazza. Nei pressi di Piazza Taksim è presente il Parco di Gezi, un piccolo parco urbano. Nel maggio del 2013, il comune di Istanbul ha progettato di distruggere il parco per ricostruire l'ex caserma militare di Taksim (demolita nel 1940), destinata ad ospitare un nuovo centro commerciale, scatenando le proteste della popolazione. Tali proteste si sono poi diffuse anche in altre città della Turchia come reazione spontanea all'eccessiva violenza impiegata dalla polizia turca nel disperdere i manifestanti) e Nişantaşı. La chiesa è stata costruita in stile barocco nel 1846 sotto la direzione degli architetti Giuseppe Fossati e Julien Hillereau: è stata elevata al rango di cattedrale nel 1989 ed è stata visitata dai papi Paolo VI, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco durante i loro viaggi in Turchia. Una statua di Papa Benedetto XV si trova nel cortile della cattedrale. La tela sull'altare maggiore è stata dipinta dal pittore palermitano Giuseppe Carta su incarico del vescovo francescano Giuseppe Salamandari tra il 1877 ed il 1878. Giuseppe Donizetti, musicista alla corte del sultano ottomano Mahmud II, è sepolto nella cripta della chiesa. (la foto risale al 01/11/2013)
 
 
Tags:
medio oriente, turchia, istanbul, cattedrale, costantinopoli, bisanzio, massimiliano palinuro, ariano irpino, ascalesi, ruben tierrablanca gonzalez, conferenza episcopale turca, pangalti, sisli, piazza taksim, ataturk, gezi, giovanni paolo II, Benedetto XVI, giuseppe doninzetti, navata, altare, banchi, colonne, lampada
 
 
Posizione geografica:
Europa - Turchia - Istanbul | Vedi tutte le foto di questa località
 

Versioni disponibili:

PRESS Formato: JPG 72 DPI 100 x 100 cm 5184 x 3456 px 5.86 Mb Richiedi foto PRESS
WEB Formato: JPG 72 DPI 32 x 21 cm 900 x 600 px 94 Kb Richiedi foto WEB
 
 
Fondazione CUM
 
Copyright 2024 Fondazione Cum. Tutti i diritti sono riservati. | C.F. 93108110235 Realizzato da: